SENSORIALE

Ne abbiamo già parlato.. il nostro cervello lavora per immagini, conosciute o desiderate.

sensorialeRendi il tuo obiettivo sensoriale, ossia descrivibile con tutti i tuoi sensi.

Visualizza quello che vuoi, e poi immergiti dentro questa visione.

Osservala in tutti i suoi dettagli:
colori, forme, azioni, persone, espressioni del volto, gesti, persino vestiti.

Mettiti dentro te stesso o osservati da fuori, e datti la possibilità di descrivere esattamente cosa accade.

Usa tutti i sensi: cosa senti? Ci sono parole, musica, suoni?
Che temperatura senti sulla pelle? Tocchi qualcosa? Cosa fai?
Chi c’è con te? Dove sei?

E soprattutto, cosa provi?
Che emozione stai vivendo mentre ti immergi in questa visione?

immaginazione-visioneImmagina di dovermi descrivere tutto. Fammi entrare con te.
Fai in modo che io possa vedere, sentire, odorare, toccare e gustare esattamente quello che stai vivendo tu, all’interno del tuo obiettivo, quando l’avrai raggiunto.

Chiudi gli occhi, respira profondamente, lascia stendere i muscoli del corpo, e permettiti di entrare nella tua immaginazione e vivere l’esperienza del tuo successo.

Ora tieniti cara questa visione.
Scrivila nei suoi particolari, magari con delle parole chiave, oppure disegnala, oppure ricostruiscila con un collage. Aggiungi ciò che può stimolare la tua creatività, se ti fa piacere. L’importante è che tu ti “ancori” a questa immagine sensoriale come a una boa di salvataggio. Ogni volta che la motivazione cala o subisce un rallentamento, torna nella tua visione, vivila nuovamente e usala per sapere dove andare e soprattutto come ti vuoi sentire.

Non è necessario che ogni dettaglio sia indicato all’interno del tuo obiettivo, ma puoi tenerti un “appendice” per così dire, da poter riguardare all’occorrenza. E’ importante che quando leggerai il tuo “buon proposito”, anche se scritto in forma più sintetica, alla tua mente affiori immediatamente questa tua immagine precisa e concreta.

E’ il tuo successo.

imagination

Disegnalo, con gli occhi della mente, come vuoi che sia.

Coloralo, profumalo, fallo muovere.

Quando il sorriso nascerà spontaneo sulle labbra, e sentirai la meraviglia della tua soddisfazione e del tuo appagamento, saprai che quello è il tuo obiettivo.

Se ti va, raccontami la tua visione.

Mi farà immenso piacere viverla con te, anche solo per un attimo.

E se hai qualche perplessità su questo “punto”, posso raccontarti che la visione del mio obiettivo, prima di trasferirmi a Tempo di Vivere, era davvero molto simile alla me che ora vive qui, con persone che amo, in mezzo al verde, con tanti gatti e un laghetto vicino.  Mi mancano ancora un paio di dettagli.. ma ci sto lavorando J

Buona immaginazione.

Buon viaggio dentro al tuo obiettivo.

Un abbraccio e alla prossima “regola”.

Simona


Joomla SEF URLs by Artio